Venerdì del libro: La nave per Kobe di Dacia Maraini

nave-per-kobe-maraini

La Nave per Kobe – Diari giapponesi di mia madre (Dacia Maraini)

Oggi non vi parlo di un libro per bambini. Oggi vi parlo di “La nave per Kobe”, di Dacia Maraini.
Un libro in cui l’autrice ripercorre la sua infanzia giapponese attraverso la rilettura dei diari della madre Topazia Alliata, diari che la Maraini ha scoperto solo da adulta, quando il padre Fosco le consegnò due quaderni colmi di fotografie, recanti la firma e la calligrafia della moglie Topazia.

Erano note di viaggio che Dacia non poteva ricordare, avendo due soli anni ai tempi in cui la madre cominciò a compilarli. Partono dalla traversata che, nel 1938, la famiglia Maraini compì per raggiungere il Giappone, da Brindisi a Kobe, quando il giovane Fosco ricevette una borsa di studio in qualità di etnologo.
A bordo della nave Conte Verde, che navigò oltre trenta giorni, la piccola e bionda Dacia sfiorò Aden, Bombay, Singapore, Shangai e molte altre tappe. Giunta a Kobe, iniziò la sua precoce avventura giapponese.

Nonostante i ricordi confusi di bambina, Dacia Maraini adulta ricostruisce il tenero rapporto con la madre, educatrice decisa e autoritaria, eppure mossa da un amore che la scrittrice riesce ora a veder con chiarezza appuntato in ogni gesto sui diari della madre.

“C’è tanta apprensione e tanta tenerezza in questo curvarsi di madre sul corpo della figlia malata da esserne appagata per una vita intera. Se non fossi stata così ben nutrita dal suo affetto come avrei potuto sopportare il campo di concentramento, la fame, i vermi, le pulci, le bombe, i terremoti e ancora la fame, la fame nera?
Nonostante la visione drammatica delle cose ho un fondo di ottimismo che sicuramente mi viene da quelle prime grandi esperienze d’amore materno.”

Mentre leggevo questo commovente flusso di ricordi mi sono spesso chiesta se i miei figli, da grandi, riusciranno allo stesso modo a percepire tutto il mio amore per loro attraverso i miei diari sul blog… io me lo auguro.

Il racconto di Dacia si ferma prima dell’internamento della famiglia nel campo di concentramento giapponese. A questa fase dei diari della madre e della vita della famiglia Maraini/Alliata si è dedicata invece Toni, una delle sorelle dell’autrice, con il libro “Ricordi d’arte e prigionia di Topazia Alliata”. Quest’ultimo non l’ho ancora letto, ma non appena lo farò lo recensirò senz’altro.

Questo post partecipa al Venerdì del Libro di Homemademamma.

Annunci

2 pensieri su “Venerdì del libro: La nave per Kobe di Dacia Maraini

  1. Ora che mia figlia inizia a leggere da solo, ho iniziato a pensare che prima o poi approderà ai miei blog e mi sono posta la stessa domanda… Questo libro me lo regalarono i miei suoceri l’anno che uscì, ne ho un bel ricordo.
    Ciao!

  2. Pingback: Lo spazio De agostini | Homemademamma

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...