Viaggio in Israele: a volte bisogna essere saggi

ZanteEccoci qui, come vi ricorderete qualche tempo fa avevo messo un post su come organizzare una vacanza con bambini in Israele/Palestina e noi saremo dovuti partire martedì. Dico saremo dovuti partire, perché non so se avete seguito gli ultimi eventi internazionali, ma la situazione tra Israele e Hamas e soprattutto con i coloni si è fatta molto tesa. Ci ho riflettuto ben 10 giorni, ho aspettato l’ultimo minuto e ho anche consultato tutti gli amici sul posto, ma alla fine questa mattina abbiamo deciso di desistere e di cambiare rotta. L’ho fatto a malincuore, amo quei posti e quel viaggio l’avevo promesso a Lorenzo da tantissimo tempo e, secondo me, è davvero importante per lui, ma c’è anche una questione di assunzione di responsabilità nei confronti dei piccoli che ci portiamo dietro. Io ho l’abitudine di viaggiare molto e spesso in luoghi anche se non pericolosi, ma instabili si, però rispondo per me stessa e non per un’altra persona. Abbiamo deciso quindi di rimandare il nostro amato viaggio che diventa sempre più mitico alla prossima vacanza, magari in primavera quando farà meno caldo e quando speriamo la situazione porti un po’ di nuova pace a tutti. E noi dove andiamo? Semplice avevamo un volo Easyjet che potevamo cambiare senza tasse o penali, perché avevano cambiato l’orario del biglietto dopo il nostro acquisto, e quindi abbiamo semplicemente deciso un posto  a caso con il mare e un po’ selvaggio… quindi Zacinto, si proprio l’isola tanto agognata da Foscolo… come per noi è agognato il nostro viaggio verso Gerusalemme:

Né più mai toccherò le sacre sponde
Ove il mio corpo fanciulletto giacque,
Zacinto mia, che te specchi nell’onde
Del greco mar, da cui vergine nacque
Venere, e fea quelle isole feconde
Col suo primo sorriso, onde non tacque
Le tue limpide nubi e le tue fronde
L’inclito verso di Colui che l’acque
Cantò fatali, ed il diverso esiglio
Per cui bello di fama e di sventura
Baciò la sua petrosa Itaca Ulisse?
Tu non altro che il canto avrai del figlio,
O materna mia terra; a noi prescrisse
Il fato illacrimata sepoltura.

– Federica

Annunci

2 pensieri su “Viaggio in Israele: a volte bisogna essere saggi

  1. Spero che in futuro riuscirete a fare questo meraviglioso viaggio che sogno anche io da qualche anno!
    Se ti va di passare da me ho scritto una Top 10 di film da vedere assolutamente, fammi sapere cosa ne pensi!
    Ciao e a presto (:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...